casa editrice la fiaccola


Nuova sezione su DriveK, permette di configurare auto elettriche/ibrideInserita nel portale, offre una scelta di oltre 170 modelli di 38 brand

Nel mese di maggio, in piena ripresa dopo il periodo di lockdown per il Covid-19, le uniche tipologie di vetture 'vitali' sul mercato sono risultate le elettriche e le ibride, con una crescita rispettivamente del 55 e del 18 per cento. Per sostenere il fenomeno positivo, ancorato però a numeri marginali, e aiutare nel contempo Case auto e distributori, il portale per la configurazione auto DriveK ha dato vita a una nuova sezione del sito riservata a queste tecnologie di trasporto 'green'.

Si tratta del primo strumento con queste finalità in Italia. All'interno dello spazio 'Auto Elettriche & Ibride' si può spaziare tra un'offerta composta da oltre 170 modelli di 38 marchi, che possono essere selezionati e configurati secondo le specifiche esigenze di ciascun consumatore. Nel campo 'ricerca' si trovano voci sia generaliste (brand, prezzo, carrozzeria, alimentazione), sia distintive dei due settori (range di autonomia, capacità della batteria, tipologia del connettore per la ricarica).

I primi accessi alla nuova sezione del sito DriveK, già operativa e disponibile in quattro lingue (oltre all'italiano, francese, spagnolo e tedesco), evidenziano una lieve preferenza aggiuntiva per il full hybrid (31 per cento), che stacca di due punti percentuali la variante 'alla spina' plug-in e di sei punti il cosiddetto 'ibrido leggero'. Più contenuta l'apertura verso la trazione totalmente elettrica (15 per cento).

Un ruolo trainante è interpretato sicuramente dagli uomini, con il 74,8 per cento orientati verso la scelta di un'auto ecologica contro il 25,2 per cento delle donne. C'è una fascia anagrafica importante di stacco tra chi va alla ricerca di una soluzione di trasporto amica dell'ambiente: è quella compresa tra i 25 e i 44 anni. I più giovani rispetto all'intervallo (18-24 anni) risultano probabilmente mossi da motivazioni legate all'ecosostenibilità, mentre i più maturi (dai 45 ai 54 anni) dalla possibilità di godere delle agevolazioni previste, tra cui l'ingresso gratuito nelle ZTL.

"Dopo la riapertura dei concessionari e grazie agli incentivi varati dal Governo, l’interesse dei consumatori verso le auto a basso impatto ambientale sta crescendo con forza, anche se i numeri restano piccoli per via di un prezzo medio elevato e di una generale difficoltà nella ricarica – ha sottolineato Tommaso Carboni, Country Manager di MotorK (società che detiene la proprietà del marchio DriveK) -. Le case produttrici hanno il dovere morale di spingere il mercato verso questi veicoli per ridurre le emissioni di CO2, e vogliamo essere di loro supporto anche in questo obiettivo. Siamo lieti di offrire ai nostri utenti un nuovo strumento digitale in grado di facilitare il processo di ricerca e scelta di un'auto elettrica o ibrida, rispondendo al contempo alle esigenze digitali dell’industria".

Partner