Scooter sharing elettrico, Milano saluta l'arrivo di ACCIONAÈ la prima città in Italia. Si aggiunge a sei nella penisola iberica


Crescono a Milano le possibilità per gli utenti dei servizi di scooter sharing elettrico. Nel capoluogo lombardo sono infatti state presentate ACCIONA e la sua flotta composta, nella fase di lancio, da 300 veicoli a due ruote e a zero emissioni, disponibile in modalità "flusso libero" (non serve la riconsegna laddove i mezzi sono stati prelevati, anche se bisognerà riportarli in uno degli stalli di sosta appositamente adibiti). Mossi da batterie ricaricabili di potenza analoga a quella erogata da un motore con cilindrata 125, non devono superare i 50 km/h se si sceglie la modalità di guida Standard ("S"), indicata per circolare in città. L'asticella può salire invece sino agli 80 km/h se si passa alla configurazione Custom ("C"), pensata per gli spostamenti in autostrada. Il centauro può passare dall'una all'altra senza doversi fermare.

Leggi anche

ACCIONA è al suo debutto in Italia. Madrid, Barcellona, Valencia, Siviglia, Saragoza e Lisbona - tutte nella penisola iberica - le città in Europa che già vedono in circolazione gli scooter elettrici condivisi della società, grazie ai quali è stato sinora possibile contenere in misura significativa le emissioni di CO2. Si parla infatti di più di 850 tonnellate di anidride carbonica in meno.

Un altro dato che rispecchia l'attenzione verso l'ambiente dell'operatore è la provenienza, da fonti rinnovabili, dell'energia utilizzata per ricaricare i veicoli. Oltre tre milioni i viaggi sin qui percorsi dai seimila scooter zero emissioni che compongono nel complesso la dotazione veicolare. 

(descrizione)"Intendiamo offrire ai milanesi, ma anche ai tanti turisti e ai business traveller in visita, una soluzione perfetta per muoversi liberamente in città, all’insegna della sostenibilità ambientale - ha dichiarato Riccardo Valle, Responsabile per l’Italia del Servizio di Mobilità di ACCIONA -. Siamo pronti ad aumentare il numero dei mezzi della flotta nei prossimi mesi. Siamo molto contenti di lanciare il nostro servizio a Milano e ringraziamo il Comune per l’accoglienza che ci ha riservato".

Prima dell'arrivo di ACCIONA, nel capoluogo lombardo erano già disponibili 2.611 veicoli a due ruote in condivisione. Ora è arrivato il turno di quello che l'Assessore a Mobilità e Lavori Pubblici del Comune di Milano, Marco Granelli, ha definito "un esempio di ottima collaborazione tra l'amministrazione e l'impresa che ha partecipato al nostro bando", riferendosi, ovviamente, alla società attiva nella fornitura di soluzioni sostenibili per le infrastrutture, con riguardo speciale al settore dei trasporti. Una realtà entrata nel mercato italiano con l'obiettivo di fornire una soluzione per la mobilità urbana efficiente, ma anche compatibile con la necessità di migliorare la qualità dell'aria.

"La sensibilità ambientale è aumentata esponenzialmente - ha aggiunto l'Assessore Granelli -. La qualità del parco veicoli circolante a Milano migliora e, anche grazie all'uso condiviso dei mezzi, permette a sempre più cittadini di far ricorso agli scooter elettrici".

Leggi anche: L'elettrico viaggia sempre più su 2 ruote

I veicoli della flotta ACCIONA potranno essere richiesti scaricando la App sul proprio smartphone. A quel punto servirà creare un account personale e indicare una modalità di pagamento. L'iscrizione è gratuita. I nuovi potenziali utenti del servizio riceveranno un bonus guida di venti minuti.

(descrizione)La mappa sulla schermata dell'applicazione permetterà di conoscere la posizione degli scooter, che potranno essere bloccati (prenotati) in maniera gratuita per il tempo massimo di un quarto d'ora. Il tariffario prevede un costo al minuto di 0,29 centesimi di euro per la modalità "S", che diventano 0,34 centesimi di euro per quella "C". Vi sono inclusi l'IVA, nonché i costi per l'assicurazione, la ricarica, la manutenzione e il servizio clienti con operatori contattabili tutti i giorni e a tutte le ore via telefono o per e-mail. ACCIONA ha inoltre previsto pacchetti agevolati dal punto di vista economico, con disponibilità di un minimo di 50 sino a un massimo di 500 minuti.

Ricorrendo alla modalità 'Sosta' si può lasciare parcheggiato il veicolo, senza interromperne il noleggio, per un tempo non superiore alle 6 ore con una spesa di 0,06 centesimi al minuto, anche all'esterno dell'area operativa disegnata per il nuovo servizio di scooter sharing elettrico, che si sovrappone alla cerchia percorsa dai filobus 90/91, ma comprende anche le zone di Sempione (Piazzale Accursio), Politecnico Bovisa, Città Studi e Lambrate. Per chiudere l'esperienza di utilizzo basta un click sulla App.

(descrizione)Due per mezzo le persone che potranno circolare grazie alla flotta di ACCIONA. I caschi, inseriti nel bauletto, sono di due misure differenti e non mancano sotto-caschi usa e getta insieme con salviette umidificate per la pulizia della sella e del manubrio (sotto al quale, sulla destra, sono ricavate due porte USB utili in caso di smartphone in deficit di carica).

"All’insegna del motto 'Muoviti in modo sostenibile e responsabile' - ha ricordato Riccardo Valle - abbiamo attivato una campagna digitale di sensibilizzazione rivolta ai nostri utenti per promuovere l'uso responsabile del servizio, sia per quanto riguarda la guida che il parcheggio dei mezzi.

Ricordiamo costantemente a tutti gli iscritti di non guidare mai sotto l’effetto di alcol e stupefacenti, di indossare sempre il casco, di mantenere uno stile di guida lineare, di spostarsi in città combinando il viaggio con altri sistemi di trasporto come i mezzi pubblici e soprattutto di circolare e parcheggiare solo nelle zone autorizzate, in modo da non ostacolare i pedoni e la sosta degli altri mezzi".

Partner