casa editrice la fiaccola


Primo anno da incorniciare per il car sharing hybrid 'YUKÕ WITH TOYOTA'Per il futuro nuovi pacchetti e rinnovo parziale della flotta

Nei numeri è nascosto il grado di soddisfazione, a un anno dalla sua effettiva entrata in servizio, rispetto alla prima soluzione di car sharing hybrid in Italia.

Stiamo parlando di 'YUKÕ WITH TOYOTA', che conta a oggi 3.000 iscritti, tra i quali i dipendenti di 28 aziende; quasi 8.000 noleggi effettuati, con netta prevalenza della modalità 'station based' Yukõ One (80 per cento versus il 20 per cento del flusso libero di Yukõ Way); 10 tonnellate circa di CO2 risparmiata lungo i 240.000 chilometri coperti complessivamente, con una media di 30 chilometri; quasi la metà del tempo globale (47,7 per cento) di circolazione a zero emissioni; un tempo di utilizzo medio dei veicoli in flotta di due ore e trenta minuti.

Lanciato nella città di Venezia, il servizio ha sfruttato tecnologie all'avanguardia e puntato sull'innovazione per rispondere alle esigenze dei cittadini, contribuendo al contempo alla salvaguardia dell'ambiente.

Obiettivi entrambi pienamente centrati, come ha sottolineato l'Assessore alla Mobilità del Comune lagunare, Renato Boraso: "Siamo non solo soddisfatti ma anche orgogliosi. Del resto collaborare con un'azienda leader a livello internazionale non può che garantire i lusinghieri risultati che stiamo presentando. E' questa una delle ricette principali che l'Amministrazione Brugnaro sta sviluppando, ossia coinvolgere i privati nello sviluppo della città a tutto vantaggio dei suoi cittadini in un'ottica di sussidiarietà".

Si aggancia a queste considerazioni la volontà, annunciata dalle parti in causa, di potenziare ulteriormente l'offerta, inserendo nuovi pacchetti tariffari che abilitino il noleggio di uno tra i 49 veicoli ibridi in flotta (a scelta tra i modelli di autovetture Yaris Hybrid e Prius Plug-In Hybrid. Vi è poi un Toyota Proace Verso con allestimento specifico per il trasporto di persone con mobilità ridotta) per un weekend, una settimana o anche un mese.

Si potrà così contare, come ricordato da Andrea Saccone, Responsabile Relazioni Esterne di Toyota Motor Italia - sulla "tranquillità di sostenere un costo fisso predefinito e allo stesso tempo estremamente conveniente". La spesa richiesta sarà di 100 euro, con 250 chilometri inclusi, per utilizzare il mezzo dal primo pomeriggio del venerdì alla mattina del lunedì. Per necessità legate a brevi periodi, il ricorso ai 'Pacchetti Risparmio' consentirà di acquistare crediti di guida che faranno scendere, anche fino al 20 per cento, l'importo legato alle tariffe base.

"Quindi, per esempio, il cliente che pre-acquista un Pacchetto Risparmio YUKÕ 200 (200 euro di crediti di guida al costo di 160 euro, 20% di sconto) - ha ripreso Saccone - e decide di prenotare l’auto per un weekend, selezionando la tariffa dedicata, sosterrà una spesa reale complessiva di 80 euro. Queste soluzioni di risparmio, nuove e flessibili, rappresenteranno un ulteriore driver di crescita del gradimento e dell’utilizzo del servizio. Il tutto per i clienti privati, ma anche per le aziende che, oggi, possono ridurre sensibilmente il loro costo totale di mobilità, utilizzando i servizi di auto in condivisione".

La tecnologia Full Hybrid Electric di Toyota è in grado di impattare non solo sulla quota di sostanze climalteranti disperse nell'aria che respiriamo (anidride carbonica), ma anche su gas inquinanti come l'NOx, il cui livello scende del 92 per cento su Yaris Hybrid e addirittura del 96 per cento su Prius Plug-In rispetto ai limiti indicati dalle normative vigenti (60 mg/km per i benzina, 80 mg/km per i diesel).

Il secondo anno di 'YUKÕ WITH TOYOTA' sarà ora all'insegna delle novità. È stato infatti annunciato un rinnovo parziale della flotta, che andrà ad aggiungere ai pacchetti e servizi inediti a cui si è già accennato.

"Siamo certi che con il nuovo modello che stiamo pensando di introdurre riusciremo a soddisfare anche le necessità di un pubblico più esigente", ha chiosato Saccone. 

Partner