casa editrice la fiaccola


Le pagelle di Qualità del settore NoleggioPremi alle società sulla scorta di una survey firmata Top Thousand

Con una quota del 14,4 per cento, rispetto al totale dell'immatricolato automotive nel periodo gennaio-agosto 2019, e quasi 1 milione di driver interessati ogni giorno, il noleggio è sempre più protagonista della mobilità di tutti i giorni, lungo un percorso di costante crescita. 

Oltre che dall'analisi dei dati di mercato, quest'evidenza è emersa dall'aggiornamento della survey 'Noleggio&Qualità' a firma dell'Osservatorio Top Thousand.

Una finestra sui servizi che i fleet manager di grandi aziende ascoltati giudicano già all'altezza delle proprie esigenze e su quelli che invece necessitano a loro parere di interventi migliorativi. In questo secondo gruppo figura la telematica, tecnologia ormai entrata nella quotidianità del lavoro di gestione delle flotte. Altra area 'bocciata', per rimanere sui contenuti più innovativi, è quella dell'Information Technology.

Se per i fleet manager delle 100 grandi aziende italiane e multinazionali sentiti, responsabili nel complesso di 100.388 veicoli, anche i settori marketing e consulenza necessitano di essere potenziati, la situazione appare già positiva per quanto attiene a customer service, relazione commerciale e relazione amministrativa. 

Sette in tutto le aree di attività indagate. Per ciascuna, sommando le preferenze espresse, è stata premiata una o più società di noleggio a lungo termine, suddivise, per ragioni di equità, tra grandi (ossia con flotta al di sopra delle 50.000 unità) e medio-piccole. 

Volkswagen Financial Service e Program si sono portate a casa due riconoscimenti: Customer Service (soprattutto per la facile reperibilità del personale e per l'ottimale gestione dei sinistri) e Marketing (riconosciuta la loro capacità di coinvolgimento in occasione del lancio di nuovi servizi e prodotti).

Alphabet è stata indicata per i campi Relazione Commerciale (insieme con Arval) grazie a doti riconosciute di ascolto, in qualsiasi momento, della clientela insoddisfatta; e Gestione Amministrativa (con Leasys e Car Server) per come si approccia agli adempimenti introdotti dall'Art. 94 del Codice della Strada e la chiarezza/comprensibilità dei documenti trasmessi.

ALD Automotive è risultata la più votata nei settori Information Technology (a valerle il premio, la sua credibilità tecnologico e informativa e l'usabilità dei portali), premio che condivide con Europcar; e Consulenza in materia di emissioni e di Total Cost of Mobility, riconoscimento attribuito anche a SIFÀ (Società Italiana Flotte Aziendali). 

Sul fronte Telematica, i premiati sono stati Arval e Free2Moove. A entrambi è stata riconosciuta un'estrema trasparenza circa la presenza della scatola nera.

Locauto, LeasePlan, Athlon Car Lease e Leasys si sono aggiudicate altrettante menzioni speciali, attribuite, rispettivamente, per la gestione delle contravvenzioni, per l'approccio al problema della sicurezza sulle strade, per la consegna del nuovo e per il trattamento riservato alle comunicazioni legate ai dispositivi telematici. 

"I gestori delle flotte chiedono oggi di essere coinvolti sempre di più - ha sottolineato Gianfranco Martorelli, presidente dell'Osservatorio Top Thousand - e di essere considerati come partner con cui definire soluzioni 'ad hoc' per le specifiche esigenze di mobilità dell’azienda. Ampi margini di crescita si intravedono ancora nelle potenzialità ancora inespresse dell’offerta di servizi telematici, il cui maggiore utilizzo nei prossimi anni renderà le flotte sempre più connesse ed efficienti".

Partner