casa editrice la fiaccola


Noleggio: spiraglio dal Governo, ANIASA pronta a lavorareInviata una lettera al Ministro Patuanelli dopo le sue ultime parole

Finalmente il settore dell'autonoleggio intravvede uno spiraglio dopo le parole del Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, in Assemblea alla Camera dei Deputati.

Da lui è infatti arrivato un invito al Governo per lo studio di incentivi da destinare al comparto, che ha visto di fatto azzerarsi il suo fatturato nel corso del periodo di quarantena imposto dalla diffusione in Italia del Covid-19 e che, come l'intera industria automotive a cui contribuisce fattivamente, ha bisogno di misure di sostegno per potersi risollevare.

Leggi: Lockdown, due mesi neri per il renting 

"Dopo la cocente delusione del DL Rilancio - ha dichiarato Massimiliano Archiapatti, Presidente di ANIASA (Associazione Nazionale Industria Autonoleggio e Servizi Automobilistici) -, arriva finalmente un segnale incoraggiante per la filiera dell’auto. Ora ci aspettiamo che alle parole seguano i fatti. Senza sostegni immediati ed efficaci, il mercato delle quattro ruote è destinato a perdere oltre mezzo milione di immatricolazioni nel nostro Paese, con drammatiche ricadute su occupazione, indotto ed entrate fiscali".

La sollecitazione, e insieme la parola d'ordine, rimane quella di fare presto. La presa di coscienza c'è comunque stata visto che il Ministro Patuanelli ha invitato i colleghi a riflettere sul noleggio a lungo termine, inquadrato come un settore che "ha un grande appeal nel nostro Paese, anche per smaltire il parco a piazzale prodotto in questi mesi dalle ditte produttrici di automobili, che ovviamente hanno difficoltà oggi a essere piazzate sul mercato".

Nella sua azione il Governo italiano potrà contare sulla vicinanza dell'associazione che all'interno di Confindustria rappresenta gli operatori che offrono servizi di mobilità. "Rinnoviamo la disponibilità a supportarlo - ha confermato infatti Archiapatti - e mettere a fattor comune il nostro know how, con l'obiettivo di promuovere misure in grado di risollevare l'intero mercato automotive, che nel 2019 ha rappresentato l'11 per cento del PIL e il 16 per cento del gettito fiscale".

ANIASA ha indirizzato nel contempo una lettera al titolare del dicastero dello Sviluppo Economico, tornando a proporre il ripristino del super ammortamento per i veicoli strumentali - uno dei suggerimenti dell'Associazione già dalla primissima ora - e ricordando nell'occasione che tale strumento ha consentito un aumento delle immatricolazioni, nel 2016 e nel 2017 (periodo in cui è stato in vigore), pari rispettivamente a 34.400 e 30.200 unità aggiuntive, tradotte in maggiori entrate per l'Erario pari a 170 e 148 milioni di euro.

Nei due mesi del lockdown, dopo che le auto nuove a noleggio avevano pesato per un quarto sul totale dell'immatricolato nel 2019, il dato ha subito invece una flessione corrispondente a oltre 106.000 unità.

Partner