Triangolazioni di lusso: Microsoft "parla" con Bosch e VolkswagenDue importanti progetti automotive nel mirino della società di Seattle




Microsoft accelera e con l’auto ci prende gusto. Che la completa automazione della guida sia insieme alla connessione integrata uno dei grandi obiettivi della tecnologia mondiale è un dato di fatto, lo dimostra l’impoverimento dei Saloni dell’auto e il contemporaneo rafforzamento della presenza dei brand di moblità nei Saloni Hitec: sempre meno ferro, sempre più silicio.

Ad esempio, il Gruppo Volkswagen rafforza ulteriormente le proprie competenze nello sviluppo di soluzioni per la guida automatizzata (AD, Automated Driving) collaborando con Microsoft per costruire una piattaforma cloud per la guida automatizzata (ADP, Automated Driving Platform) su Microsoft Azure, sfruttando i suoi servizi di calcolo e dati per fornire esperienze di guida automatizzata su scala globale ancora più velocemente. Con l’ADP su Azure, Car.Software Organisation incrementerà l’efficienza nello sviluppo dei sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS, Advanced Driver Assistance Systems) e di funzioni di guida automatizzata per i brand del Gruppo. Il Gruppo Volkswagen e Microsoft sono partner strategici dal 2018 per il Volkswagen Automotive Cloud, che accoglierà i futuri servizi digitali e le offerte di mobilità Volkswagen.

(descrizione)

“Nel trasformare il Gruppo Volkswagen in un fornitore di mobilità digitale, stiamo cercando di incrementare costantemente l’efficienza nello sviluppo dei nostri software. Realizzeremo la piattaforma per la guida automatizzata insieme a Microsoft in modo da semplificare il lavoro dei nostri sviluppatori attraverso un ambiente di progettazione scalabile e data-based” ha dichiarato Dirk Hilgenberg, CEO di Car.Software Organisation.

“Questa è l’evoluzione della nostra partnership strategica con il Gruppo Volkswagen per favorire la sua trasformazione in fornitore di mobilità software-driven” ha affermato Scott Guthrie, Vicepresidente Esecutivo Cloud + AI di Microsoft. “La forza di Microsoft Azure e i suoi servizi cloud, dati e in ambito AI consentiranno a Volkswagen di mettere a disposizione dei propri clienti soluzioni di guida automatizzata sicure e affidabili in tempi più rapidi”.

Gli ADAS e i veicoli a guida automatizzata possono contribuire a incrementare la sicurezza dei passeggeri, ridurre il traffico e rendere la mobilità ancora più confortevole. Realizzare queste soluzioni richiede competenze computazionali su larga scala, petabyte di dati, dalle condizioni stradali e meteorologiche al rilevamento degli ostacoli e al comportamento del conducente, devono essere gestiti ogni giorno per l’addestramento, la simulazione e la convalida delle funzioni AD. Gli algoritmi di machine learning, in grado di apprendere dai miliardi di chilometri reali e simulati, sono la chiave per le esperienze di guida connessa.

Car.Software Organisation affronterà queste sfide insieme a Microsoft. La piattaforma semplificherà il lavoro di sviluppo consentendo di “imparare dai chilometri percorsi” attraverso un database centrale che utilizzerà sia i dati del traffico reale dei veicoli del Gruppo, sia i dati delle simulazioni. 

Entrambe le aziende consentiranno ai propri partner tecnologici di realizzare strumenti e servizi che si integreranno con la piattaforma per ottimizzare la creazione di ADAS e soluzioni per la guida automatizzata. 

Entro il 2025, il Gruppo Volkswagen investirà circa 27 miliardi di euro nella digitalizzazione e incrementerà la quota di software nell’auto sviluppati internamente fino al 60%, rispetto all’attuale 10%. Istituita lo scorso anno, Car.Software Organisation gioca un ruolo chiave nella trasformazione del Gruppo Volkswagen in provider di mobilità software-driven.

 

(descrizione)Nel frattempo, Bosch collabora con Microsoft per sviluppare una piattaforma software per connettere totalmente le auto al cloud. L'obiettivo di questa collaborazione è semplificare e accelerare lo sviluppo e l'implementazione del software del veicolo per tutto il ciclo di vita. 

La nuova piattaforma, basata su Microsoft Azure con moduli software di Bosch, consentirà di sviluppare e scaricare software sulle unità di controllo e sui computer di bordo del veicolo. Un ulteriore focus della collaborazione sarà lo sviluppo di strumenti per aumentare l'efficienza nel processo di sviluppo del software, riducendone i costi. (descrizione)

Per i conducenti, la piattaforma significherà un accesso più rapido a nuove funzioni e servizi digitali. Entrambe le società puntano a rendere disponibile la nuova piattaforma software per i primi prototipi di veicoli entro la fine del 2021. 

Partner