L'attrattività di Milano e CarNextSe ne è parlato presso il primo centro italiano del brand di LeasePlan

L'attrattività - intesa quale fattore chiave in grado di costruire e decretare il successo di un territorio - è stata il cardine della mattinata di riflessione - una doppia tavola rotonda - offerta a Milano da LeasePlan Italia per tramite del suo brand CarNext.

La scelta di darsi convegno nel capoluogo lombardo ha assunto una duplice valenza: continuare i festeggiamenti, avviati lo scorso 19 gennaio, per l'apertura del primo Delivery Store nazionale del Marchio; dall'altro ribadire l'importanza di continuare a lavorare sull'appeal del nostro Paese, in generale, e, più in particolare, di singole aree.

"Milano gode di un indice di attrattività e di caratteristiche uniche - ha dichiarato Alberto Viano, da poco nominato Amministratore Delegato di LeasePlan Italia -. Uno stile che Giorgio Armani ha sintetizzato come 'discrezione, disciplina, dovere'. Milano pesa per oltre il 20 per cento sul Pil. Se vi sommiamo l'area del Nord-Est d'Italia, si arriva a un dato del 45 per cento. Ecco perché entro la fine dell'anno contiamo di replicare il format del Delivery Store, aprendo anche a Verona e a Roma".

Il primo shop di Carnext riservato ai servizi che interessano i veicoli nella loro 'seconda vita'. realizzato grazie a un investimento per oltre 10 milioni di euro, ha trovato casa in Via Cassinis 23, all'interno dell'edificio Anni Sessanta che fu già di Achillimotors.

Uno spazio un tempo dedicato alle vetture di lusso, (ri)nato in chiave doppiamente amica dell'ambiente: connessa, da un lato, alla scelta di particolari soluzioni costruttive, pannelli solari inclusi, in sostituzione dell'ultimo piano dove era l'eliporto; mentre, dall'altro, a un'offerta mirata. "Vogliamo fungere da sostegno in questo momento di passaggio a un tipo di mobilità sostenibile - ha ripreso Viano -. Essere un'impresa a servizio di altre imprese. Le vetture usate che offriamo sono tutte Euro 6".

Il successore di Alfonso Martinez è stata una delle voci delle tavole rotonde, tenutesi presso il Delivery Store CarNext milanese, moderate da Ferruccio De Bortoli (Editorialista Corriere della Sera e Presidente della Casa Editrice Longanesi), alle quali hanno partecipato i tecnici Carlo Cottarelli (Direttore dell'Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani dell'Università Cattolica di Milano) e Valerio De Molli (Managing Partner & CEO di The European House - Ambrosetti), nonché, in rappresentanza dell'amministrazione del capoluogo lombardo, l'Assessore alla Trasformazione Digitale e Servizi Civici Roberta Cocco.

Il momento è stato inoltre arricchito dalle testimonianze di Marco Barale (Sales&Business Development Director Italy & Switzerland di Alstom Ferroviaria) e di Vittorio Biondi (Direttore Politiche Industriali e Competitività del territorio, Assombarda - Confindustria Milano, Monza e Brianza, Lodi).

Partner