casa editrice la fiaccola


Genova entra nel club MiMotoÈ la terza città in due anni coperta dal servizio di scooter sharing elettrico

Lombardia, Piemonte e ora anche Liguria. Prosegue la corsa di MiMoto che proprio in data odierna ha annunciato ufficialmente l'arrivo a Genova, piazza che va ad aggiungersi a Milano e Torino.

L'erogazione del servizio di scooter sharing elettrico in modalità "free floating" (non è richiesta la riconsegna nello stesso punto dove è avvenuta la presa), appoggiato per la fase d'avvio a un centinaio di veicoli in flotta, è possibile grazie alla partnership con IrenGo (Business Unit specializzata sulla e-mobility), che rifornisce i mezzi con energia Made in Italy, direttamente proveniente dalle centrali di proprietà del Gruppo Iren. 

Sinora gli utenti che hanno scelto di salire a bordo di una due-ruote in condivisione a batteria sono oltre 70.000, con netta prevalenza (80 per cento) di utenti di età al di sotto dei 44 anni. Un quarto degli iscritti è donna.

Altri numeri legati al servizio riguardano la strada coperta dal lancio poco meno di due anni nel capoluogo lombardo (Torino si è messa in scia dodici mesi fa esatti) - circa 2 milioni di chilometri - coperti  - e il risparmio in termini di CO2 (il calo è di oltre 350.000 chilogrammi).

Si prosegue con il peso dello scooter, soli 80 chilogrammi, elemento che lo rende estremamente pratico ai fini della mobilità in ambito urbano, per continuare con le tariffe, che sono così articolate: 

  • iscrizione: 0,01 centesimi di euro con 5 euro di noleggio abbuonati;
  • costo al minuto: 0,26 centesimi di euro;
  • tariffa oraria: 4,90 euro
  • costo giornaliero: 19,90 euro 

I veicoli della flotta MiMoto sono omologati per due persone. Nel bauletto oltre ai caschi, sono previsti cuffiette igieniche usa e getta e profumatori igienizzanti. 

La 'chiave' d'accesso all'esperienza di noleggio è rappresentata dall'App, sviluppata per girare in ambiente iOS e Android.

L'area operativa coperta da MiMoto nel capoluogo ligure abbraccia l'intero centro città e i principali PoI, i punti di interesse inseriti nelle mappe multimediali.  

"Essere a Genova è per noi motivo di orgoglio per la sua natura intrinseca di smart city - hanno dichiarato a una voce sola i fondatori della società, Alessandro Vincenti, Gianluca Iorio e Vittorio Muratore - e perché è una delle città con più mezzi a due ruote in strada a livello europeo, dove lo scooter è un vero e proprio compagno di vita. MiMoto si pone come disincentivo del mezzo privato e come un servizio destinato al miglioramento della mobilità cittadina. Anche a Genova, lavoreremo ogni giorno per migliorare sempre più il servizio attraverso un contatto costante e diretto con il cittadino e con la nostra community di eRiders".

Chi sottoscriverà l'offerta luce/gas 'In moto con Iren' entro il 31 dicembre prossimo, si vedrà riconoscere un buono omaggio valido per l'utilizzo di uno scooter MiMoto per un monte massimo di 500 minuti. 

"Dopo aver fatto noi per primi la scelta per la mobilità sostenibile, dotando tutte le nostre squadre sul territorio di mezzi elettrici - ha ricordato Massimiliano Bianco, Amministratore Delegato di Iren - , e dopo aver lanciato lo scorso anno il sistema di e-bike, oggi, grazie alla partnership con MiMoto, si aggiunge un nuovo servizio a quelli già offerti ai nostri clienti. L’offerta di Iren si ampia così sempre di più e si allarga, dalla fornitura di energia a una molteplicità di servizi che contribuiscono a rendere migliore la vita dei nostri clienti per costruire un futuro migliore per tutti".

Partner