Evoque, con PHEV e NHEV verso l'immortalitàNuove varianti di motore e ulteriori sofisticazioni per il modello d'accesso Range Rover




(descrizione)Anche e forse soprattutto per le flotte e il fringe benefit l’Evoque rappresenta il perfetto punto d’incontro tra le aspettative del beneficiario e il fleet manager, grazie al costo contenuto e un appeal tra i più innovativi e gradevoli degli ultimi anni. Oggi Range Rover Evoque presenta una gamma elettrificata per tutti i gusti, comprese le due motorizzazioni mild hybrid e l’innovativo Ingenium tricilindrico benzina condiviso tra P160 e P300e (Evoque PHEV) da un litro e mezzo. Con la filosofia Ingenium sono disponibili anche le ripartizioni più tradizionali quadri e esacilindriche.

 

Fino ac 309 Cv di potenza

(descrizione)Il P160 eroga 160 CV (118 kW) con 260 Nm di coppia. Offre un efficiente accesso al mondo Evoque con emissioni di CO2 da 179 g/km e consumi da 7,9 l/100km. Il tre cilindri Ingenium è lo stesso che equipaggia la P300e PHEV, ed è abbinato all' Electric Rear Axle Drive, il motore elettrico sull'asse posteriore, per una potenza totale di 309 CV, con un consumo pari a 2.0 l/100km e un'autonomia in modalità elettrica di 55 km. 

La P300e registra emissioni di CO2 pari a 44 g/km* ed è in grado di ricaricare l'80% della batteria in soli 30 minuti. I due diesel 4 cilindri Ingenium di prossima generazione offrono entrambi la tecnologia MHEV, e potenze di 165CV e 200 CV. 

Il tre cilindri, come le varianti ibride a quattro cilindri - monta un alternatore/starter integrato a cinghia (BiSG) che interviene in fase di lavoro negativo (o frenata “rigenerativa”), ricaricando la batteria e consentendo anche operazioni di stop/start più rapide e silenziose rispetto ad un tradizionale motorino di avviamento.

(descrizione)La scelta si amplia con i motori a benzina nelle versioni P200, P250 e P300, tutti con tecnologia MHEV. Il sistema mild hybrid recupera l'energia normalmente persa in decelerazione e la reimpiega tramite un generatore/starter a cinghia ed una batteria sotto il pavimento.  Il motore può venire spento in frenata a bassa velocità per ridurre i consumi, e assistere poi durante l'accelerazione.

 

La P300 HST in special edition

(descrizione)Disponibile nel contempo la nuova Range Rover Evoque P300 HST Special Edition. Motorizzata esclusivamente con il 2.0 Ingenium a benzina da 300 CV. Ispirata al look stealth e prestazionale della Range Rover Sport HST, la nuova edizione si basa sulla Evoque R-Dynamic S e presenta una combinazione esclusiva di aggiornamenti interni ed esterni.

Questo modello 4x4 con la sua trasmissione automatica a nove rapporti e l'avanzato Terrain Response 2 combina una dinamica maneggevolezza su strada con le capacità all-terrain della Range Rover.

Tornando sui propulsori, ecco due Ingenium quattro cilindri di prossima generazione, entrambi MHEV. Il D165 con 163 CV (120 kW) e una coppia di 380 Nm è brillante e reattivo, ed accelera da 0 a 100 km/h in 9,8 secondi. Il motore è disponibile con trasmissione automatica e 4x4 o in versione con trasmissione manuale e trazione anteriore con emissioni di CO2 da 158 g/km e consumi da 6.0 l/100km. Il più potente D200 eroga 204 CV (150 kW) con una coppia di 430 Nm. 

I miglioramenti dei dati di consumo rispetto ai propulsori precedenti provengono da una serie di modifiche alla combustione, e alle riduzioni degli attriti. Il bilanciamento del motore è stato rivisto per una maggiore raffinatezza, e gli iniettori a solenoide offrono combustione più costante e regolare. Il rigido monoblocco in alluminio pesa 2 kg meno del precedente. 

 

La gamma motori tra 160 e 300e

Diesel:

D165 – 163CV (120kW), 2.0-litri 4 cilindri diesel MHEV, 380Nm di coppia a 1,500-2,500rpm

D200 – 204CV (150kW), 2.0-litri 4 cilindri diesel MHEV, 430Nm di coppia a 1,750-2,500rpm

Benzina:

P160 – 160CV (118kW), 1.5-litri 3 cilindri benzina, 260Nm di coppia a 1,600-4,000rpm

P200 – 200CV (147kW), 2.0-litri 4 cilindri benzina MHEV, 320Nm di coppia a 1,200-4,000rpm

P250 – 249CV (184kW), 2.0-litri 4 cilindri benzina MHEV, 365Nm di coppia a 1,300-4,500rpm

P300 – 300CV (221kW), 2.0-litri 4 cilindri benzina MHEV, 400Nm di coppia a 1,500-4,500rpm

P300e – 309CV (227kW), 1.5-litri 3 cilindri benzina + motore elettrico, 540Nm di coppia a 2,000-2,500rpm

 

Tutto sulla Premium Transverse Architecture

Per quanto riguarda l’Evoque PHEV, denominata P300e, la logica costruttiva prevede la piattaforma Land Rover "Premium Transverse Architecture" progettata per l'introduzione dei modelli hybrid mantenendo tutte le qualità Land Rover in off-road. L'hardware è situato sotto il pavimento senza detrimento per gli spazi interni.

L'Electric Rear Axle Drive (ERAD) è alimentato da una batteria da 15 kWh agli ioni di litio situata sotto i sedili posteriori. La batteria è composta da 84 celle prismatiche disposte in sette moduli da 50 Ah, composti da 12 celle ciascuno, ed è posta su un pannello da 6 mm di spessore che la protegge senza incidere sulle prestazioni all-terrain.

L'Electric Rear Axle Drive (ERAD) impiega un motore sincrono a magneti permanenti compatto ed efficiente.  Per ottimizzare lo spazio i semiassi sono concentrici rispetto al motore e al riduttore a singolo rapporto, mentre l'inverter è integrato nel carter dell'ERAD.  Il modulo ERAD è integrato nel sistema di sospensioni posteriore Integral Link.  

A velocità superiori ai 135 km/h il motore elettrico viene disaccoppiato per ridurre la perdite meccaniche, per reinnestarsi se la velocità diminuisce.

L'unità di controllo dell'energia, l'high-voltage junction box (HVJB) posta sotto i sedili anteriori è un'altra novità di progetto.  Questo comprende: Il Convertitore CC (converte la corrente ad alta tensione della batteria ibrida in una a bassa tensione per l'alimentazione della rete di bordo a 12 Volt) e il caricabatterie di bordo da 7 kW per la ricarica della batteria ibrida. 

Il nuovo modello offre prestazioni sostenibili combinando un motore a benzina 1,5 litri Ingenium 3 cilindri da 200 CV (147 kW) con un motore elettrico da 109 CV (80 kW) integrato nell'assale posteriore, alimentato da una batteria agli ioni di litio da 15 kWh situata sotto i sedili posteriori. L'efficienza è notevole: La Range Rover Evoque P300e emette 44 g/km di CO2 e percorre fino a 55 km in sola propulsione elettrica, con consumi di 2.0 l/100km.

La modalità SAVE della PHEV è stata migliorata, e consente una ricarica più efficace durante la marcia, quando la carica della batteria viene risparmiata per una parte successiva del percorso: alla velocità costante di 112 km/h la batteria può raggiungere l'80% della carica in soli 90 minuti. Questi i dati generali del propulsore/veicolo:

Potenza/coppia massime: 309Cv (227kW) / 540Nm

Consumo combinato WLTP 2.0 l/100km

Emissioni combinate di CO2 WLTP: 44g/km

Autonomia EV: 55km

Tempo di ricarica veloce: 0-80% in 30 minuti

Ma quali sono le modalità di guida fruibili? Eccole

(descrizione)Hybrid – Quella adottata di deafult dalla vettura, sceglie automaticamente tra termico ed elettrico., adattandosi alle condizioni di guida ed alla carica residua della batteria. Inoltre, inserendo una destinazione nel navigatore la funzione Predictive Energy Optimisation (PEO) integra intelligentemente la rotta e la posizione GPS per massimizzare risparmio e comfort sul percorso selezionato.

EV (Electric Vehicle) - il veicolo viaggia in propulsione elettrica, utilizzando l'energia della batteria: soluzione con la massima performance in tema di abbattimento di inquinamento acustico e atmosferico.

SAVE - Privilegia il motore endotermico mantenendo lo stato di carica della batteria al livello preselezionato. In modalità SAVE il veicolo per ricaricare la batteria usa il motore e la frenata rigenerativa, tramite il generatore/starter a cinghia. Il veicolo in modalità SAVE può recuperare fino all'80% della carica.

 

La ricarica PHEV

(descrizione)La nuova P300e PHEV è disponibile con cavo Mode 2 che completa la ricarica da una presa in 6 ore e 42 minuti. Per una maggiore velocità il cavo Mode 3 si innesta in una wallbox domestica da 7 kW in CA o una colonnina pubblica in CA e ricarica da 0 all'80% in soli 84 minuti. Tempi di ricarica inferiori si ottengono alle colonnine pubbliche in CC: con 32 kW di CC si arriva d 0 all'80% della carica in soli 30 minuti. Lo sportello del bocchettone di ricarica è sul parafango posteriore - sul lato opposto a quello del carburante.

Il cliente può connettersi con la Range Rover Evoque PHEV tramite l'app InControl Remote  di Land Rover.  Che ci si trovi a casa o fuori è possibile con questa app monitorare lo stato di carica del veicolo, prepararlo per il prossimo viaggio o stabilire un orario per la ricarica se esistono tariffe più convenienti in funzione dell'ora.

Partner