casa editrice la fiaccola


Il nuovo Smart&Connected Mobility Summit rimandato al 7 maggioConfermata la location dell'appuntamento: l'Area Pergolesi a Milano

Al centro delle sessioni in agenda per Smart&Connected Mobility Summit 2020, inizialmente previsto in data 13 marzo, quindi slittato al 7 maggio prossimo per l'emergenza sanitaria legata al Coronavirus (Area Pergolesi, Via Pergolesi 8), si ritrovano i temi di più stretta attualità e rilevanza nel novero di quelli che animano la discussione e il confronto tra gli stakeholder di settore, che comprendono industria automotive, car sharing, noleggio, compagnie assicurative e nuovi profili professionali chiamati a contribuire alla costruzione delle cosiddette 'città intelligenti' (per un elenco completo dei destinari dell'appuntamento, clicca sulla pagina di presentazione).

'La corsa al Mobility-as-a-service, la nuova Mobility esperience digitale e il futuro dell'auto' è il sottotitolo della giornata organizzata da The Innovation Group, che vede tra i propri Media Partner la rivista Flotte&finanza.

La terza edizione del Summit (lo chiameremo d'ora innanzi così, per brevità) punta a fornire gli strumenti utili per seguire, passo passo, i percorsi evolutivi in atto nello specifico campo e individuare quali, tra le strategie possibili, vi rispondano meglio.

Sotto la lente d'ingrandimento finiranno i mutamenti nel mercato dei Connected&Smart Mobility Services; le nuove sfide nella gestione della mobilità in azienda; le aspettative di chi viaggia con riferimento alla diffusione esponenziale del digitale e alle nuove esperienze a cui apre; le specificità e le sfide legate alle piattaforme di Mobility-as-a-Service e multimodalità integrata; gli scenari connessi alla Smart Mobility entro la cornice delle città intelligenti e sostenibili del futuro; le opportunità derivanti da soluzioni di mobilità inclusive, condivise, green ed elettriche; le modalità di creazione di valore a partire dai dati della mobilità; la risposte da dare in materia di cibersecurity, uso responsabile dei dati e GDPR.

Abbandono dell'auto privata, guida autonoma, sharing mobility e reti 5G sono alcuni dei contenuti richiesti per un definitivo e irreversibile cambio di paradigma. Superare gli ostacoli che bloccano i nuovi modelli di mobilità e abilitare un sistema di trasporto integrato e intermodale rappresenta, nella visione degli organizzatori di Smart&Connected Mobility Summit 2020, una priorità per il nostro Paese.

L'appuntamento del 7 maggio prossimo darà l'occasione agli attori di riferimento per le nuove filiere nel campo della mobilità di presentare spunti visionari e illustrare business model inediti suggeriti dal collegamento con la Connected Car data exploitation & monetization.

Partner