Primo pick-up nella flotta a noleggio di Hertz

fiat-fullback-flotta-hertzAnche un pick-up - il Fiat Fullback - nell'offerta di veicoli professionali firmata Hertz. Si tratta di una strada mai imboccata sinora dalla società di noleggio a breve termine, dettata dall'incremento e dalla variegazione dell'utenza che ha voltato le spalle al mezzo di proprietà per abbracciare nuove formule flessibili per la mobilità business, corporate, ma anche privata.

Per sua stessa conformazione architetturale, il pick-up rappresenta una soluzione che racchiude alcune caratteristiche ritenute importanti dalla clientela professionale: robustezza, affidabilità e versatilità. Oggigiorno non sono pochi coloro che ne apprezzano la natura di possibile elemento di collegamento tra un tipo di utilizzo prettamente lavorativo e un altro personale, legato al tempo libero.

Hertz si è orientata su una versione del Fullback a doppia cabina (lo spazio a bordo consente il trasporto di un massimo di cinque persone), allestimento Sxtrazione integrale, spinta da un motore turbodiesel 2.4 litri da 150 Cv.

Il cassone posteriore è ampio senza nulla togliere al comfort e all'abitabilità degli interni, totalmente insonorizzati, dove trovano posto sedili ergonomici. La sicurezza di conducente e passeggeri è garantita dalla presenza di dispositivi di serie, nonché dalla possibilità di contare su altri sistemi opzionali, tra cui il Cruise Control con limitatore di velocità.

Flotta Avis connessa anche in Germania e in Svizzera

generica-avis-connectedUna tecnologia per due. È quella legata alla connettività dei veicoli che Avis Budget Group metterà a disposizione dei mezzi in flotta adeguatamente predisposti in Germania e in Svizzera. In attesa del 2020, traguardo entro il quale, come già annunciato, ogni modello del parco veicolare societario cadrà nella Rete di Internet.

Rimanendo alla notizia odierna, l'operazione coinvolgerà complessivamente, nella fase iniziale, oltre 3.000 mezzi firmati Opel e Psa. Un incremento della quota di veicoli connessi a noleggio è già previsto, anche se le sue dimensioni finali si legano a stretto giro con l'operato di costruttori diversi dai due marchi del Gruppo francese sopra citati. 

Avis Budget Group non è nuovo a iniziative di questo genere. Partendo nel maggio 2018, la società ha infatti introdotto in flotta connected vehicles nel Regno Unito, in Belgio e Lussemburgo, nei Paesi Bassi, ricevendo riscontri positivi sui vantaggi effettivamente percepiti sul piano gestionale e del flusso di dati di cui la clientela ha potuto disporre.

Mark Servodidio, President dell'area International per il mobility service provider, ha rimarcato come il fatto di poter "utilizzare i dati delle auto connesse ci consente di ottenere risparmi significativi migliorando, allo stesso tempo, la customer journey. Informazioni più approfondite, fornite automaticamente e in tempo reale, ci consentono di offrire una migliore esperienza al cliente e maggiore efficienza nei processi e nella manutenzione dei veicoli". 

Alcuni 'plus' ascrivibili ai mezzi che dialogano con la Rete consistono nella velocità di apertura/conduzione/chiusura della pratica, dal momento che le informazioni su carburante e chilometraggio, solo per portare due esempi, saranno integrate nei sistemi di noleggio.

Credits :: Privacy Policy :: Cookie policy

Casa Editrice la fiaccola srl - Via Conca del Naviglio 37, 20123 Milano - Partita IVA: 00722350154