Anche il "cuore verde dell'Italia" ha ora un suo BASE ALD

esterno-base-ald-perugiaInnovativi già nella veste scelta, che è quella di experience point, i centri BASE di ALD Automotive sono arrivati a rivoluzionare un altro pezzettino d'Italia. Un quarto polo, inaugurato a Perugia, è andato infatti ad aggiungersi a quelli di Monza, Verona e Napoli. La formula, vincente, apre una vetrina interattiva sulle soluzioni di mobilità proposte dalla società del Gruppo Société Générale. A spingere l'operazione nel capoluogo umbro è stata la collaborazione avviata da ALD con RomeoAuto e la sua concessionaria di Via Barteri. Recandosi presso il BASE di Perugia, i clienti privati, così come quelli delle aree busineess e corporate, potranno approfondire la conoscenza delle peculiarità e dei vantaggi legati a ciascuna formula differente rispetto al concetto di auto di proprietà: dal noleggio a lungo termine alle soluzioni in condivisione, come il corporate car sharing, anche nella variante strutturata intorno a una flotta composta anche (o solo) da veicoli elettrici. In evidenza, altresì, Ricaricar, che discende dalla filosofia 'pay per use', consentendo così all'utilizzatore finale di pagare solo per i chilometri che pensa di dover coprire. "La nostra presenza sul territorio è un fattore importante per [...] poter cogliere ogni esigenza, ogni cambiamento offrendo il nostro contributo alle PMI, che sono il centro del sistema economico nazionale - ha dichiarato Crescenzo Ilardi, Head of Retail & Customer Assistance di ALD Automotive -. L’Umbria, insieme alle Marche, rappresenta una regione centrale all’interno della nostra strategia di diffusione di una nuova mobilità. È il cuore verde dell’Italia e il nostro obiettivo sfidante è quello di mettere a disposizione del territorio, delle imprese, ma anche dei clienti privati, soluzioni di mobilità integrata a basso impatto ambientale". Formule quanto più flessibili, ma anche assistenza di qualità e attività di consulenza su prodotti e servizi: la forza del BASE di Perugia poggerà ancora su questi pilastri. L'offerta dei poli ALD per la mobilità prevede: attività di test drive di auto/moto, contrattualizzazione e gestione delle fasi successive, sostituzione/consegna/restituzione dei veicoli, cambi gomme/olio, interventi sulla carrozzeria, operazioni di ricarica. Grazie alla partnership tra la società ed Enel X, sempre la città di Perugia è avviata inoltre a ospitare il primo progetto sperimentale di car sharing regionale totalmente a zero emissioni.

LoJack avvia un arbitrato contro Gruppo Viasat e Grupo Detector

generica-telematica-autoLa questione su chi ricada la titolarità dell'intero pacchetto societario della spagnola Grupo Detector è finita al centro di un procedimento di arbitrato che coinvolge due aziende italiane. L'una - colei che ha messo in modo la macchina extragiudiziale nello Stato del Massachusetts - è LoJack, soggetto commerciale interamente in capo agli americani di CalAmp. L'altra è un suo diretto competitor nel campo delle soluzioni telematiche applicate al settore della mobilità. Parliamo del Gruppo Viasat, che poche settimane fa - per la precisione il 27 settembre scorso - ha comunicato ufficialmente l'acquisizione della società iberica. Operazione che, secondo la denuncia di LoJack, ha posto in essere una violazione dei diritti contrattuali preesistenti a lei riferiti, legati a specifici asset di Grupo Detector. Il procedimento arbitrale seguirà ora le regole di commercio in materia stabilite dalla American Arbitration Association.  

Credits :: Privacy Policy :: Cookie policy

Casa Editrice la fiaccola srl - Via Conca del Naviglio 37, 20123 Milano - Partita IVA: 00722350154