Un futuro intelligente nelle flotte aziendali

telematicaFare manutenzione a un’automobile, esser sicuri di aver affidato la vettura aziendale a un ‘tipo giusto’, verificare in tempo reale la sua posizione in caso di furto. Sono queste alcune tra le principali preoccupazioni nell’attività di un fleet manager, ma il presente, e il futuro, gli offrono il più classico asso nella manica: la telematica. Negli ultimi anni, infatti, il numero di dispositivi telematici a bordo delle flotte aziendali è notevolmente cresciuto, rendendo più veloce, immediata e sicura la gestione del parco auto di un’azienda. I dati emersi dalla ricerca “La telematica sale a bordo delle flotte aziendali”, promossa da Top Thousand, parlano chiaro: oltre il 60 per cento delle flotte aziendali di medie e piccole dimensioni ha adottato soluzioni di intelligence e il 57% sta valutando positivamente la possibilità di ampliare la dotazione a bordo. In particolare, stanno riscuotendo grande successo le Black-box, le ‘scatole nere’ che, oltre alla verifica in tempo reale dello stato diagnostico del veicolo, sono in grado di valutare stile di guida e gestione dei crash, consentendo anche un monitoraggio dell’automobile in caso di furto.

A Milano cresce MiMoto

MiMoto MiMoto continua a semplificare la vita dei milanesi. A soli otto mesi di vita, il primo servizio di e-scooter sharing 100 per cento made in Italy, si rivela il mezzo più apprezzato per gli spostamenti in città. Da qualche mese MiMoto ha ampliato la sua flotta di scooter raggiungendo le 250 unità (contro i 100 iniziali), testimonianza di quanto sia particolarmente utile per i cittadini usufruire del mezzo a due ruote rapido, green ed economico.  Prova ne è anche la copertura dell'area operativa da parte degli utenti, al momento la più estesa tra gli scooter sharing presenti nel territorio. Da maggio, MiMoto ha allargato la propria area operativa fino all’Idroscalo, per tutto il periodo estivo. "Da tempo Milano ha nella mobilità sostenibile e in condivisione uno dei punti di forza che la rendono all'avanguardia e attrattiva”- spiega Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Ambiente del Comune di Milano. Dal 14 ottobre 2017 (data di lancio del servizio) si sono registrati 28.000 utenti, contando una media di tre corse al giorno per scooter nel periodo invernale, e quattro/cinque nei mesi primaverili. Entro pochi mesi il servizio sarà esteso in altre città d’Italia.

Credits :: Privacy Policy :: Cookie policy

Casa Editrice la fiaccola srl - Via Conca del Naviglio 37, 20123 Milano - Partita IVA: 00722350154